Pardule Sarde (pardulas)

Sorgente immagine: spadellandia.it
Seleziona tra 1 ricette per Pardule Sarde (pardulas)

Qui puoi selezionare le sorgenti da comparare
Puoi anche selezionare una colonna nella tabella e limitare le sorgenti da visualizzare


Seleziona l'ordine delle sorgenti da comparare:

spadellandia.it
Difficoltà
facile
Costo
medio
Persone
1
Prep.
01:05
Cottura
00:30
Total
01:05
duro
20 g
semola rimacinata di grano duro
farina
80 g
farina 0
latte
latte
limone
1
limone
ricotta pecora
400 g
ricotta di pecora
sale
sale
strutto
60 g
strutto
uovo
1
uovo
zafferano
1 /2 bustina
zafferano
spadellandia.it
• Fate scolare la ricotta in un colino posto su una ciotola e ponetela in frigo, coperta, per circa 8 ore. Trasferitela a temperatura ambiente 30 minuti prima di iniziare la ricetta.
• Preparate la pasta. Sul piano di lavoro impastate la semola con lo strutto, aggiungendo acqua tiepida leggermente salata, tanta quanta ne serve per ottenere un impasto liscio e sodo. Ricopritelo con la pellicola alimentare e fatelo riposare a temperatura ambiente per mezzora.
• Dedicatevi al ripieno. Setacciate la ricotta scolata in una ciotola, aggiungete lo zucchero, la farina setacciata, la semola, l’uovo, la scorza grattugiata del limone e lo zafferano. Amalgamate bene il composto e mettetelo da parte.
• Spolverizzate il piano di lavoro con della semola e tirate la pasta in una sfoglia sottile con il matterello, quindi, usando un bicchiere, ritagliatevi dei dischi di circa 10 cm di diametro.
• Ponete al centro di ogni disco una pallina di ripieno, rialzate i bordi della sfoglia e praticate dei 'pizzichi' per formare dei 'canestrini'.

Su questo sito i contenuti degli autori sono volutamente incompleti. Visita il sito del contenuto originale e supporta gli autori dei contenuti.

Vedi contenuto completo
Dai un voto alla ricetta "Pardule Sarde (pardulas)" su spadellandia.it